In questa casa il XXII giugno del MDCCC ebbe i natali Tommaso Pendola concittadino confratello discepolo di Ottavio G B Assarotti delle Scuole Pie del quale continuò l'opera umanitaria nella educazione dei sordomuti fondando in Siena un istituto che da lui prende nome

Piazza Cinque Lampadi 16, Genova, Italy

Nell'aprile 1849 le truppe del re di Sardegna Vittorio Emanuele II al comando del generale Alfonso La Marmora sottoposero l'inerme popolazione genovese a saccheggi bombardamenti e crudeli violenze provocando la morte di molti pacifici cittadini aggiungendo così alla forzata annessione della Repubblica di Genova al Regno di Sardegna del 1814 un ulteriore motivo di biasimo affinché ciò che è stato troppo a lungo rimosso non venga più dimenticato il Comune di Genova pose

Piazza Corvetto, Genova, Italy

Giulio Cesare Drago cospicuo mercadante con proprio denaro curava nel 1879 che rotta la bastita di Ponte dell'Arco rimanesse indi aperto il prospetto al sottoposto rione e alla fronteggiate collina e che assiepate con sbarre di ferro si antivenisse a morti volontarie o fortuite ------ Compiute nel 1880 le opere il Municipio di Genova in memoria del generoso suo cittadino poneva questa epigrafe

Ponte Monumentale, Genova, Italy

Perché non passi in consuetudine l’esempio antico e recente di gittare disperatamente la vita dai ponti di Carignano e dell’Arco GIULIO CESARE DRAGO ragguardevole mercante genovese negli anni 1877 e 1879 con largo dispendio provvide che di ferrea cancellata ne fossero barrate le sponde volle rimanere finché visse benefattore ignorato Morto in Firenze il 9 agosto 1880 il suo testamento lo fe’ manifesto il Municipio di Genova per la meritata e ricusata onoranza gli decretò questa lapida il 16 Agosto 1880

Via Eugenia Ravasco, Genova, Italy